Cos’è, in pratica, la Porta di Comunicazione o PdC? Ce ne parla Maurizio Pari, direttore commeciale di EnergySoftware.

L’Acquirente Unico (AU) mette a disposizione sul Sistema Informativo Integrato (SII) una Porta di Comunicazione (PdC) per permettere lo scambio di informazioni tra un soggetto esterno (Utente) autorizzato e il Sistema Informativo Integrato stesso. Questo soggetto esterno deve avere a sua volta una sua Porta di Comunicazione, installata sui propri server raggiungibili dall’esterno. Potremmo immaginare le due PdC, o porte di comunicazione, come due antenne che si trasmettono reciprocamente delle informazioni; oppure, se vogliamo usare una metafora più vintage, possiamo immaginare le due PdC come i due capi di una linea telefonica: da un lato c’è la cornetta del SII, dall’altro lato c’è la cornetta dell’Utente.

 

Cosa avete sviluppato per permettere migliori comunicazioni?

Per la gestione della PdC abbiamo sviluppato un modulo software denominato SII Connector, che funge da connettore tra la PdC e un altro software, sia esso la nostra suite software JACE o un software di terze parti, in modo da gestire in maniera trasparente le comunicazioni tra i due. Fondamentalmente è un “oggetto” che rende estremamente più semplice la gestione della porta di comunicazione.
Per esempio abbiamo utilizzato SII Connector per un Partner che aveva già la PdC, ma che di fatto aveva qualificato solo due servizi relativi al pre-check, mentre continuava a utilizzare la modalità web per tutta la restante operatività sul portale del SII. Il Partner in questione sicuramente non usufruiva di una soluzione completa per le proprie esigenze, ma soltanto di una soluzione minimale che copriva una parte estremamente ridotta delle sue necessità, ora risolte dal SII Connector.